La guerra di Dino lettera per lettera

“Lettere dal fronte” è un progetto multimediale basato sulla corrispondenza di Bernardino “Dino” Ferrero artigliere dell’esercito italiano, dall’11 marzo 1940, tre mesi prima della dichiarazione di guerra alla Francia, fino alla fine della seconda guerra mondiale.

Il progetto è destinato prima di tutto ai giovani e più in generale a chiunque voglia aderirvi gratuitamente: famiglie degli ex internati militari, scuole di ogni ordine e grado, cultori di storia, Comuni e aziende citate nelle lettere, associazioni culturali, più in generale persone interessate o anche solo incuriosite dalla possibilità di ricevere in maniera continua corrispondenza dal passato.

La documentazione comprende circa 150 tra lettere e cartoline inviate dall’Italia, dalla Francia, dall’Albania, dalla Grecia e dalla Germania; un centinaio di fotografie; documenti militari (attestati, onorificenze, foglio matricolare, tessere, ecc.); alcuni quotidiani dell’epoca; tre lettere dai campi di prigionia in Germania, prima come IMI e poi come prigioniero di un campo KZ.

Tempistica: le lettere e le fotografie (oltre al collegamento ai giornali dell’epoca) verranno pubblicate sul sito internet “Lettere dal fronte”, oppure inviate per posta elettronica (vedi a fondo pagina) a chi ne farà richiesta, a partire dall’11 marzo 2020, a distanza di 80 anni esatti dall’entrata in guerra dell’Italia. L’invio potrà riguardare la scansione dell’originale e/o la trascrizione fedele e/o il file audio (qualora si riesca a realizzare quest’ultima forma di divulgazione).

Nelle lettere vengono citati molti luoghi, persone e avvenimenti dell’epoca: 98 persone (alcune famose come attori, politici o sportivi), 119 luoghi (città, paesi, vie, monumenti), 15 corpi militari, 5 giornali diversi, 17 film, 6 canzoni, 24 marchi commerciali. E’ stata avanzata richiesta di patrocinio ai tanti Comuni citati, italiani e stranieri.

Le lettere andranno man mano a costituire alla fine dell’opera un vero e proprio diario di guerra.

Il tutto verrà anche riversato sui principali social media e su di una chat dedicata in WhatsApp a cui  si accederà semplicemente aggiungendo alla propria lista di contatti un numero telefonico dedicato. I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui.

Costi per chi aderisce al progetto: NESSUNO.

Tutto il progetto è no profit ed i costi sono interamente a carico dell’autore.

A chi aderisce al progetto viene solamente chiesto di pubblicizzarlo presso i propri contatti, per favorirne la diffusione visto che non sono previste spese per pubblicità e si confida invece sulla potenza del passaparola.

Buona lettura.

P.S. naturalmente il progetto è aperto ad ogni contributo costruttivo che sarà sempre ben accetto.

Se invece volete ricevere le lettere di Dino direttamente nella vostra casella di posta elettronica è sufficiente compilare la scheda che verrà pubblicata a breve, scegliendo il formato che preferite (anche più di uno).